ISCRIVITI ORA

 

Change the World Model UN EMIRATES – (8 – 15 Novembre 2017)

Change the world model un Emirates

Il Change the World Model UN Emirates rappresenta la prima tappa del CWMUN World Program 2018. Il gioco di simulazione ed i suoi meccanismi non differiscono rispetto a quelli dei tradizionali eventi di Diplomatici, ma la favolosa location nella quale si mescolano tradizioni millenarie con lo sfarzo metropolitano, e la suggestiva atmosfera interculturale, conferiscono al Change the World Model UN Emirates il valore di un’esperienza ancor più eccezionale.

La struttura scelta per il Change the World Model UN Emirates è il Campus della New York University ad Abu Dhabi, location perfetta per ospitare la conferenza internazionale alla quale parteciperanno centinaia studenti delle scuole superiori ed universitari di tutto il mondo.

Anche in questo caso, l’aspetto formativo è posto al centro dell’esperienza. Gli studenti dovranno infatti confrontarsi con topics inerenti il disarmo, le sfide globali e le minacce alla pace che interessano l’intera comunità internazionale, le misure di prevenzione contro il terrorismo internazionale, la cooperazione internazionale in materia di sviluppo, la prevenzione dei conflitti ed il peace-keeping.

Change the world model un Emirates 2

Il CWMUN Emirates 2017 si svolge in collaborazione con la New York University di Abu Dhabi, e sarà supportato, come già per le edizioni della Conferenza del 2014, 2015 e 2016, dall’Ambasciata d’Italia presso Abu Dhabi e dal Consolato Generale d’Italia a Dubai. Il main topic della Conferenza per l’edizione 2017 sarà: “Extremism and non-state actors in the Middle East”.

 

Organi e Commissioni della Conferenza

Di seguito l’elenco delle Commissione simulate al Change the World Model UN Emirates. Per maggiori dettagli, invitiamo a consultare il sito www.cwmun.org.

Commissione di Peace Building (UN PBC)
L’idea della Commissione di Peace Building viene proposta per la prima volta nel 2004. Nel 2005, Kofi Annan presenta l’idea della PBC come uno strumento per l’identificazione di strategie per i Paesi in situazione di post-conflitto. Alla fine dello stesso anno avviene l’istituzione della PBC con un atto congiunto dell’Assemblea Generale e del Consiglio di Sicurezza dell’ONU. La Commissione è creata come un organismo intergovernamentale con una composizione mista che coinvolge gli organi principali delle Nazioni Unite, gli stati che contribuiscono maggiormente in termini di fondi o di personale militare e gli stati usciti da conflitti. Si tratta di un organismo con funzioni consultive che ha come finalità principali di: proporre strategie integrate per la ricostruzione post-conflitto; aiutare ad assicurare i fondi necessari sia per le attività di riabilitazione che per quelle di medio e lungo periodo; contribuire a mantenere alto il livello di attenzione internazionale sui paesi che emergono da un conflitto; migliorare la coordinazione e la collaborazione tra tutti gli attori importanti all’interno e all’esterno delle Nazioni Unite e sviluppare best practices.
Agenzia Intenazionale per l’Energia Atomica (IAEA)
L’Agenzia internazionale dell’energia atomica, in sigla AIEA (International Atomic Energy Agency-IAEA), è un’organizzazione internazionale, con sede a Vienna, fondata il 29 luglio 1957 per promuovere l’uso pacifico dell’energia nucleare e controllare che i materiali fissili non vengano impiegati per scopi militari. Oltre a svolgere attività di informazione e documentazione, l’AIEA stabilisce norme di sicurezza per tutti i tipi di attività atomica e amministra il Trattato di non-proliferazione nucleare che vieta a qualunque Stato, esclusi USA, Russia, Cina, Regno Unito e Francia, di sviluppare armi nucleari, ma allo stesso tempo promuove, favorisce e auspica l’acquisizione di capacità di arricchimento dell’uranio per scopi pacifici attraverso modalità tecniche identiche a quelle belliche.
Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine (UNODC)
un’agenzia delle Nazioni Unite fondata nel 1997 come ufficio per il controllo della droga e la prevenzione del crimine unendo il Programma internazionale delle Nazioni Unite per il controllo della droga (UNDCP) e la Divisione per la prevenzione del crimine e la giustizia criminale all’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine a Vienna nel 2002.
Consiglio di Sicurezza (SC)
La responsabilità principale del Consiglio di Sicurezza è il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale. E’ costituito da 15 Membri, ciascuno dei quali avente diritto di voto. Secondo quanto affermato dalla Carta costitutiva, tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno il dovere di attenersi alle decisioni del Consiglio. Ha il compito di determinare l’esistenza di una minaccia alla pace o di una possibile aggressione, di richiamare le parti in opposizione a risolvere la discordia attraverso l’uso di mezzi pacifici, di raccomandare metodi o termini di accordo. In casi specifici, il Consiglio può imporre sanzioni o autorizzare l’uso della forza per mantenere o ripristinare la pace e la sicurezza internazionale.

 

Iscrizione: Entro il 30 Settembre 2017 – direttamente online sul sito

Costi di partecipazione: € 2590,00

 

corso di formazione – delegate course

Il corso di formazione mira a fornire a ciascuno studente le competenze necessarie a prendere parte alla simulazione del meccanismo di funzionamento degli organi delle Nazioni Unite in qualità di delegato di uno dei 193 paesi membri dell’ONU. I 5 incontriin lingua inglese per un totale di 10 ore – avranno ad oggetto la storia e la struttura delle Nazioni Unite, le regole procedurali che ne disciplinano il funzionamento e i topics oggetto del dibattito durante i lavori di simulazione a Dubai.

 

Iscrizione online

RESTIAMO IN CONTATTO

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato sui progetti di Diplomatici ed FLS. Riceverai offerte esclusive e tutte le news relative ai nostri eventi in Italia e nel mondo.

Le tue informazioni personali non saranno condivise con soggetti terzi.